Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Cina: affonda la Petroliera Iraniana Sanchi.

Immagine
Aleggia il rischio di un grande disastro ambientale nel mar cinese meridionale, al largo di Shangai per la fuoriuscita di greggio raffinato e carburante dalla petroliera iraniana Sanchi, affondata lo scorso 14 gennaio. La chiazza di greggio coinvolge una superficie di oltre 330 km quadrati secondo la State Oceanic Administrarion, l'autorità marittima della Cina dopo aver analizzato tre enormi chiazze alle quali se ne sono aggiunte altre di dimensioni più ridotte. La petroliera si era scontrata il 6 gennaio con un mercantile registrato ad Hong Kong, il Cf Crystal. È stata segnalata la fuoriuscita di 136.000 tonnellate di condensato ultraleggero trasportato e di circa 1000 tonnellate di dieselpesante utilizzato per l'alimentazione dei motori che si trovava all'interno dei serbatoi. Dopo lo scontro la petroliera aveva preso fuoco a causa di alcune esplosioni:dispersi 29 membri dell'equipaggio, tre purtroppo sono stati ritrovati senza vita. Sulla Cina sono piovute accuse p…

In Libia si gioca la nuova partita tra USA e Russia per il Mediterraneo

Immagine
In Libia si gioca la nuova partita tra USA e Russia per il Mediterraneodi Ammiraglio Giuseppe de Giorgi
Il primo intervento armato da parte degli Stati Uniti in Libia contro un campo jihadista situato a circa 240 chilometri dalla città di Sirte utilizzato come deposito di armi si era svolto il 25 settembre, neanche due mesi dopo il vice segretario ...

Articolo completo In Libia si gioca la nuova partita tra USA e Russia per il Mediterraneo

Offshore: il mercato specialistico per la produzione di petrolio

Immagine
Offshore: il mercato specialistico per la produzione di petroliodi Ammiraglio Giuseppe de Giorgi
C’è chi, come la Francia, vaglia disegni di legge nei quali si decreterà, entro il 2040, la fine della produzione di gas e petrolio con concessioni esistenti che non saranno rinnovate e nuovi permessi di esplorazione che non saranno più concessi

Articolo completo Offshore: il mercato specialistico per la produzione di petrolio

Riscaldamento Globale: un 2017 da record per l'ambiente.

Immagine
Non era difficile intuirlo ma ora arriva la conferma ufficiale della Nasa: il 2017 è stato l'anno più caldo dal 1880 con una temperatura di 0.90 gradi Celsius sopra la media. I dati sono stati presentati dalla Nasa insieme all'Agenzia statunitense di meteorologia (Noaa) secondo la quale invece il 2017 sarebbe stato il terzo anno più caldo della storia. Questa differenza deriva da una diversa metodologia di calcolo della temperatura globale. Entrambe considerano l'ultimo quadriennio come il periodo più caldo della Terra che si sia mai avuto negli ultimi 138 anni. Su quanto avvenuto in precedenza non si hanno certezze dal momento che è solo dal 1880 che si ha la disponibilità dei dati. L'elevatissima temperatura che si è registrata nel 2017 non sarebbe stata determinata dal Nino, artefice del riscaldamento delle acque del Pacifico tropicale e che invece aveva fatto registrare valori record nel 2015 e nel 2016. L'anno più caldo in assoluto secondo la Nasa è stato il 2…

Corso di laurea in Italia in ingegneria del mare

Immagine
Corso di laurea in Italia in ingegneria del maredi Ammiraglio Giuseppe de Giorgi
Arriva il primo corso di laurea in Italia in ingegneria del mare. L’annuncio è arrivato direttamente da Luca Pietromarchi, rettore dell’Università Roma Tre. Il corso avrà sede ad Ostia e partirà ad ottobre ...

Articolo completo Corso di laurea in Italia in ingegneria del mare

Riscaldamento globale e tartarughe marine

Immagine
Aumentano le temperature e nascono più tartarughe femmine. Il sesso infatti delle tartarughe verdi della Grande barriera corallina australiana dipende infatti dalla temperatura di incubazione delle uova. Più è caldo e più c'è la possibilità che nasca una femmina. A questa conclusione sono arrivati i ricercatori del Noa, l'Agenzia americana per le meteorologia ed il clima in uno studio condotto insieme all'università della California ed al Fondo Australiano per la natura: sono state prese in considerazione due popolazioni di tartarughe marine e si è visto come il rischio di una completa femminizzazione sia piuttosto alto. Le tartarughe verdi che si trovano più a Sud nella grande barriera corallina fanno registrare un tasso di femminizzazione che varia dal 65 al 69% mentre più a Nord, in un ambiente con temperature decisamente più alte, le femmine rappresentano il 99,1% degli esemplari giovani il 99,8% dei subadulti e l'86,8% degli adulti. Dunque siamo vicinissimi al 100…

Una nuova Missione per la Marina Militare

Immagine
Nuova importante missione per la Marina militare italiana chiamata per la prima volta a recarsi nel periodo invernale nel circolo polare artico per supportare l'attività scientifica del CMRE (Centre for Maritime Research and Experimentation) della Nato. Lo scopo è quello di analizzare la circolazione delle correnti marine. Per l'occasione è stata scelta la nave Alliance, adattata per l'occasione con una strumentazione idonea ad affrontare le rigide temperature che si trovano oltre il 74° parallelo. La nave è salpata dal molo Varicella 2 dell'Arsenale militare de La Spezia con un equipaggio di 44 uomini rinforzato dalla presenza di 25 ricercatori. Secondo i piani arriverà a febbraio nel tratto di mare tra Islanda e Groelandia, con condizioni che si annunciano proibitive vista la temperatura che dovrebbe arrivare a -20 gradi.
La missione sarà caratterizzata da due fasi di 20 giorni ciascuna e si dovrebbe concludere nel mese di aprile. Dopo 90 anni dalla missione del coman…

Carretta del mare bandita

Immagine
Carretta del mare banditadi Ammiraglio Giuseppe de Giorgi
Era un vecchio mercantile, ridotto a una carretta del mare, quando è stato fermato nei giorni scorsi dalla capitaneria di porto di Marina di Carrara. Sono state riscontrate infatti ben 17 irregolarità su questa imbarcazione battente bandiera Sierra Leone

Articolo completo Carretta del mare bandita